• La colombaccia ristorante salerno
  • La colombaccia ristorante salerno

Sono 32 le torri longobarde o i loro resti sul territorio. Partendo dei confini con il Comune di Nocera Superiore se ne incontrano due: la prima sulla collina Citola, l’altra al bivio di Camerelle sul lato nord della collina. Si va poi verso Ponticello di S. Lucia, sul Toppo a S.Anna, fino a S.Maria a Toro nella frazione Annunziata. La caccia ai colombi sul territorio di Cava ha origini remote.

Secondo lo storico Carraturo furono i Longobardi a portare nella città la loro passione per un gioco particolare, quello della caccia ai colombi, introducendolo intorno al 900 d.C., anche se a fianco di questa ipotesi si afferma che esso fosse già praticato da tempo e che una volta in zona i longobardi lo conobbero e lo cominciarono a praticare.

Come risulta dai documenti del Codex Diplomaticus Cavensis, infatti molti Longobardi presero ad abitare (intorno all' VIII e IX secolo) la vallata cavese e sembra che siano stati proprio loro ad aver importato a Cava la famosa Caccia dei Colombi. In ogni caso, sono stati certamente loro ad averle dato rilievo anche attraverso specifiche norme di regolamentazione. Infatti i Longobardi nelle loro leggi vietarono che le "plagarie" ( cioè le distese di territorio riservate alla caccia) e gli attrezzi necessari per essa potessero essere assoggettati a pegno o esproprio per debiti.

Il gioco veniva praticato nel mese di ottobre sulle colline circostanti la vallata metelliana. Per esso ci si serviva di numerose torri che partivano dai confini con il Comune di Nocera Superiore presso la collina Citola, via via continuando sino a Croce e S.Liberatore. Le torri presenti sul territorio sono ben trentadue: su queste venivano tese le reti, ognuna delle quali, a seconda dello scopo, prendeva un nome. Le reti erano grandissime, raggiungendo circa dieci metri di altezza e trenta di lunghezza.
Il gioco dei colombi (ludis colomborum) è stato celebrato anche da numerosi poeti e scrittori.

RISTORANTE LA COLOMBACCIA | 45, Via M. Di Florio - Croce - 84013 Cava De' Tirreni (SA) - Italia | P.I. 02602670651 | Tel. +39 089 236268   - Cell. +39 328 7019957 | colombaccia@tin.it | Informazioni legali | Privacy | Cookie Policy | Sitemap
Powered by  Pagine Gialle  -  SmartSite Easy